SEO – Guida Generale


Comprensione di base

La maggior parte delle persone concepiscono il Search Engine Optimization o SEO come un modo per incrementare il traffico sul loro sito. Una migliore concezione del SEO è il processo di ottimizzazione del contenuto, al fine di essere più semplice da trovare da potenziali visitatori che sono interessati alle informazioni che hai pubblicato o ai servizi che fornisci. In altre parole, è più corretto pensare ad un incremento di traffico quale risultato di una buona ottimizzazione dei contenuti/del sito, non solo per via del SEO stesso.

Quando costruisci il tuo sito web

Risulta importante capire che, ai giorni nostri, il SEO possa considerarsi una scienza, proprio come la matematica e la fisica. Nonostante sia praticamente impossibile coprire tutti i punti che rendono un sito web ben ottimizzato, ti forniremo alcune indicazioni di base per migliorare il tuo sito web e ti indicheremo quali sono le cose da evitare durante la creazione del sito stesso.

Contenuto e titolo

Qualunque sia il design che decidi di utilizzare per il tuo sito web, la cosa più importante sono i contenuti. Quindi, fornire alta qualità, nonché informazioni utili, complete ed accurate sul tuo sito web ti permetterà, sicuramente, di renderlo popolare e gli sviluppatori collegheranno e riferiranno i visitatori al tuo sito web, ciò rappresenta uno dei fattori chiave per l’ottimizzazione del sito.

La maggior parte dei crawlers utilizzano algoritmi molto sofisticati, in grado di riconoscere collegamenti da naturali ad innaturali. I collegamenti naturali al tuo sito web sono sviluppati quando altri webmaster includono, nei propri articoli, o nei commenti, collegamenti al tuo contenuto o ai prodotti. Se una determinata pagina è considerata "importante" da un motore di ricerca e c'è un collegamento naturale di referral ai contenuti del tuo sito web, probabilmente anche la pagina verrà indirizzata e contrassegnata come "importante" se il contenuto è rilevante per l'argomento della pagina originale.

Un altro argomento importante che dovrebbe essere considerato durante la creazione del tuo contenuto è il titolo delle tue pagine e dei tuoi articoli. Tieni a mente che, in questo caso, non ci stiamo riferendo ai tuoi URLs ed ai tuoi link. Dovresti scegliere con attenzione i titoli dei tuoi post, dei tuoi articoli, delle tue pagine e delle tue categorie, al fine di essere più popolare tra i motori di ricerca. Quando crei un contenuto su un determinato argomento, cerca di pensare a quali parole utilizzerebbero i potenziali visitatori nella ricerca dei siti web  e cerca di includerle nel tuo titolo.

Ad esempio, se stai scrivendo un tutorial su come si installa WordPress, non sarà corretto chiamarlo “Configurazione, sistemazione ed impostazione di  WP”. Questo poiché le persone che cercano queste informazioni utilizzeranno parole più comuni per descrivere le informazioni di cui hanno bisogno – “Come installare Word Press”. Pensa alle frasi che gli utenti utilizzerebbero per trovare le tue pagine ed includile nel tuo sito – questa è una buona pratica SEO ed implementerà la visibilità del tuo sito nei motori di ricerca.

Oltre al titolo e alle parole chiave, un'altra parte importante della tua pagina sono i tag meta. Sono letti dai motori di ricerca ma non sono visualizzati come parte del design della pagina web.

Problemi relativi alle pagine dinamiche

Le persone amano gli elementi puramente estetici, ma i bots no.Certo, la gente ama i siti web colorati, flash, AJAX, javascript e così via, però, dovresti sapere che queste tecnologie sono abbastanza difficili da assimilare dai crawler perché non sono testo semplice. Inoltre, la maggior parte dei bot può essere indirizzata ad un'altra pagina solo tramite un collegamento di testo statico, il che significa che è necessario assicurarsi che tutte le pagine del tuo sito web siano accessibili da almeno un semplice link di testo in un'altra pagina. Questa è una buona pratica e assicura che tutte le pagine del tuo sito web verranno scansionate dai bot dei motori di ricerca. In genere, il modo migliore per eseguire questa operazione è creare una mappa del tuo sito web che possa essere facilmente accessibile da un link di testo nella home page.

Il modo più semplice per immaginare come il bot del motore di ricerca “vede” il tuo sito web e’ di immaginare lo stesso come un browser di testo. Se utilizzi Unix/Linux puoi semplicemente utilizzare un browser di testo attraverso la tua shell, come, ad esempio, Lynx (http://www.google.com/search?q=lynx+browser). Tuttavia, se sei un utente di Windows, avrai bisogno di un browser di testo o di un programma che possa visualizzare il tuo sito web per avere un'idea generale di come il bot "vede" le tue pagine

Puoi utilizzare questo strumento online che offre il servizio gratuitamente.

Il sito web indicato lavora come proxy ma fornisce solo l’output del testo. Al fine di utilizzare questo sito web, dovresti creare un file chiamato delorie.htm sotto la tua directory public_html. Tieni a mente che può trattarsi di un file vuoto – serve solo per verificare che sei il proprietario del sito web e non è un bot che sta utilizzando il servizio proxy.

Dopo aver creato il file, digita il nome del tuo dominio e seleziona il pulsante “View Page”. Verrà visualizzata una pagina di testo con il contenuto del tuo sito web. Tutte le informazioni che non possono essere visualizzate tramite questo proxy verosimilmente non verranno scansionate dai bot dei motori di ricerca - questo include qualsiasi tipo di flash, immagini o altro contenuto grafico/dinamico.

Possibile soluzione

Tuttavia, è difficile evitare di utilizzare pagine dinamiche quando si crea un sito web moderno, per cui è necessario trovare qualche soluzione per assicurarsi che le informazioni siano state eseguite correttamente. Una possibile soluzione è creare un testo duplicato solo della tua pagina dinamica che sarà leggibile dal bot del motore di ricerca. Questa pagina potrà essere inclusa nella mappa del tuo sito, in questo modo tutte le informazioni saranno lette dal bot.

In modo specifico per Google puoi anche disattivare la pagina dinamica del file robots.txt per assicurarsi che il bot di Google non rilevi la pagina dinamica, ma soltanto il testo. Questo può essere fatto posizionando le seguenti righe nel file robots.txt

Disallow: /il-nome-della-tua-pagina

Disallow: /mioEsempio.html

Per maggiori informazioni circa specifiche impostazioni per i bot di Google e per maggiori opzioni applicabili al robots.txt, puoi fare riferimento a questo link.


Hai trovato utile quest'articolo?